domenica 20 dicembre 2009

Natale 2009

Buon Natale 2009
Grafica personalizzata con effetti glitter


Anche quest'anno il Natale è arrivato....... ci siamo preparati con tutti i nostri buoni propositi per il Nuovo Anno.......
Auguri a tutti e che ogni buon proposito venga esaudito!

giovedì 3 dicembre 2009

4 Dicembre 2009


lunedì 30 novembre 2009

Il nuovo anno



Ormai è alle porte, il 2009 è quasi finito.........
Spero che l'anno nuovo spazzi via tutte le cose brutte di questo anno, molto pesante, con la crisi da gestire, moltissime le persone rimaste senza lavoro oppure in cassa integrazione, lavori mal pagati, sfruttamento della manodopera....... e quant'altro.....
Spero che il 2010 ci porti buone nuove, almeno ci faccia vivere in maniera dignitosa, almeno si possa riuscire ad arrivare a fine mese, almeno si riesca a pagare le utenze, gli affitti, i mutui.........
Speranza........

giovedì 19 novembre 2009

Voce di cane

Non esiste patto che non sia stato spezzato ,




non esiste fedeltà che non sia stata tradita ,



all'infuori di quella di un cane veramente fedele .



KONRAD LORENZ

venerdì 30 ottobre 2009

Quello che vorrei

Non viviamo in bellissima favola, anzi siamo oppressi da una vita quotidiana che ci ha messo in ginocchio, per far fronte alle cose di primaria necessità, come la casa, il riscaldamento, l'elettricità, cose utili al nostro vivere di ogni giorno, ma che stiamo pagando a caro prezzo!
Il lavoro scarseggia sempre di più e noi ci ritroviamo in una morsa dalla quale non riusciamo più ad uscirne......
Non credo che usciremo indenni da questa crisi........tutti più o meno ne siamo stati colpiti, tutti stiamo pagando un prezzo altissimo per continuare a beneficiare degli agi e delle comodità a  cui ci siamo abituati.......
Eppure si può risparmiare su tante cose, per esempio come stiamo facendo in molti, abbiamo eliminato l'automobile, usando la bicicletta oppure usufruendo al bisogno, dei mezzi pubblici........
Ho eliminato anche il televisore.......come so che peraltro molte persone l'avevano già eliminato da tempo!
Non mi mancano i telegiornali, dove tra l'altro non fanno che rimbalzare notizie sempre uguali, nè mi mancano i reality..........che fanno tanto trash.....
Nel mio piccolo vivere quotidiano, sto facendo il massimo per risparmiare, per non inquinare....... lo so che sono una goccia nell'oceano...... ma so anche per certo che molte gocce formano l'oceano e so che molte persone agiscono in questo senso.
Quello che vorrei.......un futuro più pulito, un benessere generale, per tutte le popolazioni, per tutti gli abitanti di questa terra.......che non siamo solo noi umani........ ci sono gli animali, terrestri e marini, piante, fiori......... tutto ciò che è vivo e che respira......
Un buon proposito per il prossimo anno che ormai è alle porte!






lunedì 26 ottobre 2009

Nuovo blog

Ho creato questo nuovo Blog "Io cerco casa" per aiutare i nostri amici a quattro zampe a trovare un nido accogliente, una cuccia calda  e persone che amino veramente gli animali anche nei loro difetti fisici........
Spero di poter aiutare il maggior numero di animali a trovare una casa......... è una questione veramente di cuore!! 
http://iocercocasa.blogspot.com/

giovedì 22 ottobre 2009

Vittoria meticcia di otto mesi


Meticcia di circa 8 mesi. taglia medio-piccola.. fin da piccina in canile... vi aspetta a zampine aperte!!! per info: 3395795890 oppure 3200463994

Smile cane dolcissimo




Io mi chiamo Smile, sapete perchè???? Perchè tutti pensano che rido,si,rido quando ti avvici e mi fai le coccole, rido quando entri nella mia gabbia, rido quando mi dici...dai dai, facciamo un giro!!!sono un cane dolcissimo, (lo si legge dai miei occhi vero????), sono piccino 1 anno o poco più,peso.......peso......lo devo proprio dire???? non è che poi no mi scegliete più????? peso....15...16....grammi....(vi piacerebbe vero????) purtroppo sono kg e non grammi ........ora mi trovo in canile ma, mi sono sempre chiesto il perchè.... sono così buono .........Chi li capisce gli umani!!!!!!Comunque , facciamo così,voi preparate tutta la famiglia ad accogliermi ed io vi aspetto qui..............ma non per molto però sia chiaro! Sono a Napoli ma.....vi seguo.....anna3355670234 gabriella 3470521990alessandra 3473538275

Ombra e Luce due sorelle.




Ombra meravigliosa cagnona di taglia grande cresciuta con la sorella Luce in un box di un metro per un metro prendendo botte e poco cibo. sono arrivate disidratate e magrissime, hanno visto spazi estesi per la prima volta nel nostro rifugio.Ombra e Luce come potete immaginare hanno un po` paura dell`uomo, ma come per tutti i nostri amici a quattro zampe, con l`amore di una nuova famiglia capiranno che potranno fidarsi e che, per fortuna, non siamo tutti uguali.“loro vi daranno molto, scoprirete la gioia di un amore sincero che sarà per sempre”per info cristina 347 7801076 mcri.colomo@tiscali.itmonica 338 8548461 moky80@alice.itandrea 339 1793362


Adozione del cuore: Mamma e cucciolo cieco




La solita storia...una cagna partorisce in campagna...e dei suoi 5 cuccioli..se ne salvano solo 2...uno cieco per giunta...ho bisogno del vostro aiuto... nicoletta-81@hotmail.it


mercoledì 21 ottobre 2009

Ciank da adottare


Lui è ciank, uno dei cucciolini abbandonati davanti al canile di novate milanese in uno scatolone la notte della vigilia di natale 2008. visto il freddo pungente di quei giorni avevamo subito portato i cucciolini di circa un mese a casa, ospitandoli e curandoli sino al compimento dei 2 mesi. ciank era stato adottato da una famiglia splendida che purtroppo per gravissimi problemi di salute, ha dovuto cederlo. ha 10 mesi è un simil beagle bianco e nero di circa 12 chili, sano e pieno di vita ed energia, abituato alla vita in appartamento, buonissimo con le persone e con i bambini, molto affettuoso e giocherellone, va d` accordo anche con gli altri cani.adozione in milano e dintorni con modulo d`affido e controlli post adozione. contatti: lunacorre@hotmail.it 348/9325374

Spillo da adottare






Spillo ha circa un anno e mezzo è simpatico e giocherellone,educato e intelligente pesa 9kgabbandonato in periferia di napoli.spillo è castrato.si trova a napoli in campania ma lo portiamo ovunque al nord e al centro italia maria 3935548771 nunzia 3283023247

Tito - Napoli da adottare




Tito, è un dolcissimo cagnolino peloso di circa 18 mesi, intelligente e affettuoso, vive in canile dove spera un giorno di uscire per incontrare la sua famiglia che lo amerà per sempre.si trova a napoli in campania ma lo portiamo ovunque al nord e al centro italia mailto:adozionicuccioli@libero.itmaria.solimeno@libero.itmaria.solimeno@libero.it

maria 3935548771 nunzia 3283023247






Toby Jack Russell Adozione del cuore


Toby è un jack russel bianco nero maschio di 2 anni. ha vissuto in una famiglia che adesso non vuole più occuparsi di lui. E' un cagnolino abituato alla vita in appartamento, non sporca in casa, è buono con i bambini ma non compatibile con i gatti.al momento si trova in stallo presso casa di una volontaria fino che non troveremo per lui una nuova famiglia che lo adotti questa volta per sempre lunacorre@hotmail.it 348/9325374

Adozioni del cuore




Bastian e Bandit


Roma




Bastian, incrocio rott maschio di 1 anno e 1/2, castrato buonissimo.trovato assieme al fratello bandit, legati alla rete sulla nstra strada. hanno entrambe un ottimo carattere, con cani maschi e femmine e con le persone.sono cuccioloni che hanno probabilmente vissuto sempre insieme perchè non c'è rivalità tra loro neanche sul cibo. per adottarli chiamateci o venite al rifugio siamo aperti tutti i gg.








domenica 4 ottobre 2009

giovedì 24 settembre 2009

lunedì 14 settembre 2009

Leggere con estrema attenzione!!

Cani torturati dalle industrie di alimenti per animali






Ci sono volte in cui vorremmo fermarci a piangere e basta, senza più forza, senza speranza. In mezzo a centinaia di bollettini quotidiani in cui osserviamo la rovina del mondo tra chi ancora predica guerre e sofferenze barbariche, capita pure una notizia come questa, in cui ci rendiamo conto di non essere stati capaci nemmeno a proteggere dei semplici animali. Ma allora che uomini siamo, che cosa siamo diventati?

La notizia è questa, e non è certo degna d’essere considerata importante da una qualsiasi autorità “mondiale”. Una delle maggiori aziende di alimenti per animali, la famosissima EUKANUBA, si approvvigiona dei propri articoli da un’industria consociata con sede negli Usa, specializzata nella fabbricazione di cibo per cani e gatti: il suo nome è IAMS, e appartiene alla multinazionale PROCTER & GAMBLE (P&G). Da una decina d’anni la IAMS (http://www.iams.com/iams/en_US/jsp/IAMS_Page.jsp?pageID=DHP) è nel mirino di moltissime associazioni veterinarie, ambientaliste e di protezione animali, tra cui Peta, Equivita e la apposita Iamscruelty (http://www.iamscruelty.com/iams.asp), perché, nonostante i divieti legislativi, continua imperterrita a eseguire esperimenti di inaudita violenza su animali vivi per ammalarli e poi testare i propri prodotti. Per anni i resoconti e le testimonianze di chi ha lavorato nei laboratori IAMS sono stati sdegnosamente smentiti dall’azienda; in essi si raccontava di situazioni raccapriccianti ma non c’erano le prove. Parecchi dipendenti si licenziarono per il disgusto. Tra il novembre 2002 e l’ottobre 2005, per esempio, gli esperimenti condotti del dr. Roger B. Johnson della IAMS furono degni di un film horror. Come pubblicato dal Sunday Express in prima pagina, e di cui riportiamo alcuni stralci.

«A 24 giovani cani venne asportato il rene destro e gravemente danneggiato il sinistro per determinare l’effetto delle proteine in cani con disfunzioni renali; l'intervento ebbe come effetto quello di ridurre la funzionalità renale a 1/8 di quella normale. La riduzione della funzionalità renale negli animali, come nell'uomo, è fonte di sofferenze atroci: se i reni non funzionano a dovere le tossine che dovrebbero essere eliminate attraverso le urine finiscono in circolo; questo avvelenamento del sangue causa depressione, vomito, convulsioni, ulcere alla bocca, perdita dell'appetito, sete insaziabile e infine la morte. I cani vennero divisi in due gruppi e studiati rispettivamente per 7 e 14 mesi; i loro sintomi non vennero alleviati in alcun modo per non interferire con i risultati dell'esperimento.

Gli stomaci di 28 gatte di età tra i due e i cinque anni vennero esposti durante un intervento chirurgico della durata di due ore per studiare l'effetto di un'alimentazione ricca di fibre. Dopo l'esperimento le gatte vennero uccise.

24 gatte vennero sterilizzate e poi ipernutrite per ottanta giorni fino a renderle obese; appena non ingrassavano più vennero sottoposte a una dieta rigidissima che fece loro perdere un terzo del peso corporeo. Durante lo studio vennero sottoposte a tre biopsie epatiche; infine vennero uccise per esaminare il fegato nel tentativo di dimostrare un nesso tra la perdita di peso e le disfunzioni epatiche.

A 14 cuccioli di Husky vennero ripetutamente somministrati, sia per via sottocutanea che tramite iniezioni nella parete dello stomaco, vaccini e altre sostanze allergeniche per verificare la gravità delle reazioni allergiche. Non sorprendentemente, i cuccioli manifestarono prurito, lesioni cutanee e gonfiori.

A 12 Husky, 12 Barboncini e 12 Labrador vennero inflitte ferite sul petto per verificare l'influenza della dieta sulla ricrescita del pelo. L'esperimento venne giustificato con questa considerazione: "i cani sono piacevoli da toccare e da guardare. I cani con problemi al mantello non vengono accarezzati quanto gli altri".

18 cuccioli di Danese vennero alimentati con due diverse diete; a diciotto mesi di età le ossa delle loro zampe destre anteriore e posteriore vennero esposte e poi sforzate fino a spezzarle. Esperimenti simili furono eseguiti su maiali, così come indurre gengiviti in 21 Beagle».

Poi però vennero anche le prove: alcuni agenti in incognito della Peta per circa dieci mesi hanno visitato un laboratorio che fa sperimentazioni in appalto per la IAMS scoprendo che dietro l’immagine del produttore di cibo per cani e gatti si nasconde l’abominio gratuito e colpevole di uomini vigliacchi e senz’anima. I video raccolti segretamente con micro-telecamere documentano cose strazianti e i racconti sono quanto di peggio si possa immaginare. Ecco quanto il Peta ha pubblicato:

«I nostri agenti hanno ripreso con una telecamera i rappresentanti della IAMS intenti a mostrare lo stabilimento. Hanno visto cani tristi e angosciati. Hanno sentito il caldo opprimente e l’umidità all’interno delle loro cucce. Poi sono andati via. Ma gli animali sono rimasti lì. Un veterinario della IAMS esaminando un gruppo di cani comprati dall’USDA Class B, non ha fatto nulla quando ha visto che una madre, che aveva appena partorito in una cuccia di cemento, non era stata provvista di nessuna lettiera dove riposarsi. Un cucciolo e un cane adulto di quello stesso gruppo sono morto durante la nostra indagine, molto probabilmente come risultato della negligenza e delle temperature che, all’interno dello stabile, arrivano a 34°. Un ‘comportamentista’ della IAMS ha visto dei cani impazziti girare vorticosamente su sé stessi all’interno delle loro gabbie e non ha detto nulla. Un ricercatore dentale ha sentito due impiegati parlare di animali trattati in modo disumano all’interno dello stabilimento, ma la IAMS continua a fare affari con la compagnia.
Nonostante sulla polizza di ricerca della IAMS venga assicurato che nessun animale verrà ucciso, i nostri agenti hanno documentato la soppressione di 27 cani su 60, i quali erano stati sottoposti ad una procedura invasiva che consisteva nell’asportazione di buona parte del muscolo delle zampe. Altri due cani sono stati trovati morti nelle loro gabbie dopo l’intervento chirurgico, uno dei quali ha sofferto per ben undici giorni prima di morire.
Quando una nostra agente ha riferito che Humbug, uno dei cani della Iams, stava zoppicando, le è stato detto da un tecnico veterinario che il laboratorio era provvisto di una macchina a raggi X che risaliva agli anni ’60, ma non erano provvisti di nessuna pellicola che permettesse loro di utilizzarla, e comunque, il direttore del laboratorio preferiva uccidere, piuttosto che trattare, gli animali con le ossa rotte. A Fifi e agli altri cani usati per gli studi metabolici della IAMS, il laboratorio ha prelevato del sangue che è stato poi venduto ad altre aziende, anche se i loro studi non richiedono prelievi di sangue.
Infine, poco prima che il nostro agente se ne andasse, il direttore del laboratorio ha detto ai tecnici veterinari di tagliare le corde vocali a tutti i cani della IAMS, perché disturbato dalle loro disperate richieste d’attenzione. La nostra agente ha scritto una e-mail ai ricercatori IAMS di Dayton, nell’Ohio, dando loro tutte le informazioni rinvenute e sperando in un tempestivo intervento della IAMS. Ma tutto ciò che ha ottenuto è stata la vista nauseante di un tecnico di laboratorio coperto di sangue dopo un giorno passato a praticare interventi chirurgici di taglio delle corde vocali. Quando la nostra agente ha rassegnato le dimissioni, ha detto al rappresentante della IAMS e al direttore di laboratorio che se ne andava perché nonostante i suoi sforzi, non veniva fatto nulla per migliorare le disperate condizioni di vita di quei poveri animali. Il rappresentante della Iams ha ammesso che sia lui che il direttore di laboratorio venivano dalla ‘vecchia scuola’.

Il covo d’orrori alla IAMS: ecco cosa ha trovato la nostra agente:

Cani lasciati cadere su fredde pavimentazioni di calcestruzzo dopo l’asportazione di buona parte del muscolo delle zampe. Cani e gatti in perenne stato d’agitazione a causa dell’isolamento, costretti a vivere in stabilimenti privi di finestre, simili a prigioni sotterranee. Un collaboratore ha ordinato alla nostra agente di colpire i cani sul petto se smettevano di respirare; un altro collaboratore ha raccontato di un cane della Iams trovato morto nella sua cella, con la bocca sanguinante. Un cane affetto dal morbo di Lyme che camminava zoppicando. Studi crudeli messi in atto dalla IAMS, che implicano il conficcare dei tubi nelle gole dei cani per forzarli ad ingerire oli vegetali. Cani con talmente tanto tartaro incrostato tra denti che mangiare, per loro, è un’attività troppo dolorosa. Tecnici veterinari con formazione ed esperienze inadeguate alle prese con procedure estremamente invasive. I collaboratori hanno raccontato di un gattino vivo che è stato lavato con acqua proveniente dal canale di scolo.

I collaboratori hanno raccontato di aver dovuto abbandonare lo stabile perché le esalazioni di ammoniaca provenienti dai carrelli in cui si trovavano i cani erano così intollerabili da fargli bruciare gli occhi (provate a mettervi nei panni degli animali chiusi in quelle gabbie!) Gatti tenuti in stanze obsolete, lasciati ‘riposare’ su assi grezze di legno provviste di chiodi conficcati solo per metà. Mentre la nostra agente si trovava nello stabile, una delle assi è caduta sopra un gatto colpendolo a morte, ma il direttore del laboratorio non ha rimosso l’asse quando il gatto è stato colpito – lo ha fatto solo quando gli è stato detto che il laboratorio stava per essere ispezionato, perché sapeva che non era legale.
Il nostro video mostra i rappresentanti della IAMS che in un tour presentano lo stabilimento. La IAMS conosce la verità ma non fa nulla per proteggere gli animali».

Vi linkiamo alcuni video meno forti ma non guardateli se non volete soffrire

http://www.petatv.com/tvpopup/Prefs.asp?video=iams

Ora il problema è che l’attività sadica e inutile della IAMS continua anche oggi mentre state leggendo quest’articolo. Vogliamo fare qualcosa? Se qualcuno ha idee intervenga, intanto cominciamo a non comprare più EUKANUBA e a denunciare alla protezione animali i veterinari – corrotti dai rappresentanti – che ci inducono a comprare questi prodotti. E diffondete la notizia.


Andrea Nardi


http://hurricane_53.ilcannocchiale.it/2009/09/04/cani_torturati_dalle_industrie.html

martedì 11 agosto 2009

lunedì 27 luglio 2009

domenica 31 maggio 2009

People

Posso solo scrivere ormai che la nostra società è più basata sull'apparire che sull'essere......
Ovunque trovi solo persone che si vogliono mettere in mostra, apparire per quello che non sono, come se fossero perennemente sotto l'occhio vigile di un "grande fratello" universale!
Non esistono più persone normali, persone con dei valori da preservare, persone con un'anima, con un cuore, e forse siamo rimasti così in pochi che ci sentiamo come dei pesci fuori dall'acqua.......
Essere appariscenti come essere perennemente su una copertina, mostrarsi.......
Preferisco il mio vivere semplice, preferisco ammirare un bel tramonto in riva al mare o un'alba in un bosco, preferisco il cinguettio degli uccelli al mattino o il fruscio del vento in mezzo agli alberi......
Lontano da questa folle società, che ci rende schiavi, schiavi di tutto, dai modelli di comportamento, schiavi dalle carte di credito, schiavi dai consumi........
Il libro di George Orwell " 1984" sembra stato scritto apposta per i nostri tempi.
"La folla: questa massa di persone omologate, istigate a comando a scatenare gli istinti violenti nel corso delle sessioni appositamente inscenate nelle aziende enormi e spersonalizzate, che si comportano tutte allo stesso modo, che accettano tutte con passiva convinzione l'ideologia imposta dal Grande Fratello.
E non c'è ribellione, non c'è resistenza: a ribellarsi è un singolo, smarrito nella marea degli omologati, e per questo è condannato fin dall'inizio."
(Tratto da Angela Molteni Letteratura)

venerdì 22 maggio 2009

mercoledì 6 maggio 2009

James Anthony Froude

"Gli animali non uccidono mai per piacere,
l'uomo è l'unico per il quale,
la tortura e l'uccisione dei suoi simili,
sono fonte di divertimento."

mercoledì 8 aprile 2009

Un aiuto per le popolazioni colpite dal terremoto.

Donazioni attraverso telefonia mobile. Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia, sentito il Dipartimento della Protezione Civile, hanno attivato il numero solidale 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell'Abruzzo.Come già in altre occasioni, ogni Sms inviato contribuirà con 1 euro, che sarà interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile per il soccorso e l'assistenza.

Donazioni da telefono fisso E'possibile donare 2 euro con chiamata da rete fissa di Telecom Italia, chiamando il numero: 48580.

Croce Rossa Italiana I versamenti possono essere effettuati sul Conto corrente bancario n. 218020 n° 218020 presso: Banca Nazionale del Lavoro - Filiale di Roma Bissolati - Tesoreria - Via San Nicola da Tolentino 67 - Roma intestato a Croce Rossa Italiana Via Toscana, 12 - 00187 Roma. Coordinate bancarie (codice Iban): IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020 - Causale: pro terremoto Abruzzo; oppure sul Conto corrente postale n. 300004 intestato a: «Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 - 00187 Roma - Codice Iban: IT24 - X076 0103 2000 0000 0300 004 Causale: Pro Terremoto Abruzzo;o ancora con versamenti on line sul sito: www.cri.it/donazioni.html

Caritas Per sostenere gli interventi in corso (causale "Terremoto Abruzzese") si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite C/C POSTALE N. 347013 o tramite UNICREDIT BANCA DI ROMA S.P.A. IBAN IT38 K03002 05206 000401120727.

martedì 31 marzo 2009

Un argomento di cui si discute ancora poco

Il Mobbing - violenza psicologica sul posto di lavoro: il punto di vista neuropsicofisiologico di Ciro Aurigemmada "Cultura e natura"- rivista del CEU 2001

Il termine mobbing si sta diffondendo molto in Italia solo in questi ultimi anni. Dal punto di vista etimologico si fa risalire al latino "mobile vulgus", movimento della gentaglia, e poi dall' inglese "to mob", cioè assalire, aggredire. L'uso attuale deriva dagli etologi, gli studiosi del comportamento animale: K. Lorenz descriveva così il comportamento di aggressione del branco verso un animale isolato e di grossa taglia.Il fenomeno a livello umano in realtà è noto da tempo e ora è stato identificato e studiato scientificamente, si tratta di molestie, persecuzioni, violenze psicologiche sistematiche di uno o più colleghi (detti "mobber") verso un loro collega ("mobbed") e in questo caso si parla di mobbing orizzontale, oppure del capo verso un collaboratore e si parla di mobbing verticale o bossing. Tuttavia oggi si verifica anche il cosiddetto mobbing strategico o organizzativo cioè usato delle aziende per allontanare lavoratori in eccedenza o personale che crea problemi per vari motivi, inducendoli al licenziamento, alla malattia, all'isolamento. Le forme che il mobbing assume sono diverse: si va dal demansionamento, con affidamento di mansioni inferiori a quelle stabilite alla dequalificazione, cioè dando compiti che degradano la professionalità del lavoratore interessato fino all'isolamento vero e proprio in locali appositi senza quasi alcun compito o con l'uso di scadenze continuamente rimandate con scuse di ogni genere. In altri casi si ricorre ad attacchi diretti o indiretti alla reputazione a volte per invidia, rivalità, diversità di vedute, svalutazione dell'altro per rivalutare se stessi da parte di chi sente il bisogno di stare al di sopra degli altri o per ottenere che la persona si stanchi o reagisca male passando dalla parte del torto…(gli psicologi hanno identificato oltre 40 comportamenti diversi!).Leymann è stato il principale studioso internazionale sul tema e ha creato un questionario (LIPT) e un'enciclopedia presente su internet. Quest'autore ha configurato il mobbing come un disturbo che per essere ritenuto patologico deve durare almeno per 6 mesi e avvenire in media almeno una volta a settimana dando luogo a conseguenze psicosomatiche o psicologiche e sociali notevoli.Harald Ege, studioso tedesco che opera in Italia ha fondato l'Associazione contro lo stress e il mobbing psicosociale (PRIMA) a Bologna e ha condotto la prima ricerca italiana sul mobbing ("I numeri del mobbing", H. Ege 98) descrivendone 6 fasi: conflitto mirato, in cui si identifica la vittima, inizio del mobbing, primi sintomi psicosomatici, abusi dell'amministrazione, aggravamento della salute psicofisica, esclusione dal lavoro. Poi ha descritto il "doppio mobbing" che avviene nella famiglia del "mobbizzato" che scaricando la tensione accumulata sulla famiglia dopo un certo tempo provoca una reazione di saturazione del sistema che passa sulla difensiva e nella chiusura con ulteriore sofferenza dell'interessato.In Italia la Clinica del Lavoro di Milano negli ultimi anni sotto la direzione del dr. Gilioli è divenuto il primo luogo istituzionale per le diagnosi di mobbing, mentre ora è possibile anche farle presso l'ASL RM/E di Roma, presso il centro anti - mobbing diretto dal dr. Pastore, dove pure molto numerose sono le richieste. Vengono riscontrate sintomatologie ansioso - depressive e disturbi dell'adattamento e psicosomatici, ecc. Altri studiosi descrivono casi più gravi fino al disturbo post - traumatico da stress.Naturalmente questo ha anche gravi conseguenze sociali ed economiche sulla collettività oltre che sulla persona che lo subisce e sulla famiglia costrette spesso a perdere un'entrata economica e aver bisogno di cure mediche e/o psicologiche e spesso di assistenza legale. Il ministro della Sanità Veronesi aveva inserito il mobbing tra le emergenze nazionali principali e la stampa ne aveva dato ampio rilievo ma poi non si era fatto molto di concreto oltre i convegni e alcuni numeri verdi sindacali. Diversi disegni di legge erano stati presentati nella scorsa legislatura, ma nessuno è stato approvato e il problema resta aperto. Finalmente da poco la Regione Lazio ha approvato una legge regionale sul mobbing, la prima in Italia, su proposta del presidente della Commissione Lavoro e FormazioneClaudio Bucci. La legge istituisce un osservatorio regionale, promuove ricerche e formazione, prevede sportelli anti- mobbing con psicologi nelle ASL e comunicazione al datore di lavoro. Hanno collaborato anche le altre associazioni dei "mobbizzati" tra cui la MIMA, Movimento italiano mobbizzati i cui recapiti e le cui attività sono reperibili su internet (www.mimamobbing.org).Inoltre a Roma anche l'ISPSEL, Istituto Superiore per la Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro, a da tempo attivato un numero di informazioni a cui numerosissime sono giunte le chiamate creando gruppi di auto-aiuto con psicologi curato dalla d.ssa Fattorini.Tuttavia dal punto di vista neuropsicofisiologico ci possiamo chiedere è sufficiente tutto questo? Quali le cause e quali le possibili soluzioni in un'ottica integrata del giusto possibile, via di mezzo tra un giusto ideale e l'attuale situazione con 12 milioni di interessati in Europa e circa 2 milioni in Italia?Per motivi evolutivi e ambientali si sviluppano all'interno del cervello meccanismi automatici quali i condizionamenti che in questo caso fanno sì che la persona che è abituata a comandare e ad abusare tragga da questo sicurezza ed energia per compensare carenze proprie e dall'altra parte chi subisce è condizionato dalla paura o dall'abitudine a reagire per sentirsi più sicuro e non si valutano più oggettivamente le cose chiedendosi cosa è giusto o utile fare per tutti e spesso non si agisce per tempo chiarendo le cose o cercando un altro lavoro prima che la situazione degeneri e i problemi eccessivi portino la persona a deprimersi e a cercare aiuto psicologico e assistenza legale con esiti incerti, essendo difficile portare prove del fatto e anche cercare lavoro in età spesso già avanzata.Allora cosa si può fare? La conoscenza del cervello ci fa intravedere possibili vie d'uscita, infatti come tutte le grosse sofferenze la perdita del lavoro può provocare un blocco dell'emisfero sinistro veloce e schematico e quindi apre la possibilità all'emisfero destro prima spesso latente perché più lento nell'elaborazione dell'informazione che dà alla persona impulsi utili alla ricerca di soluzioni nuove, più creative e flessibili e sviluppa sensibilità e comprensione. Questo processo è più facile se opportunamente aiutato da chi ne ha le competenze con informazioni scientifiche e fisiologiche comunicate in modo giusto nel rispetto dell'attuale stato di evoluzione personale e della sofferenza vissuta.Quindi anche la più difficile delle situazioni se ben compresa e accettata può dar vita a vie prima inaspettate come la fuoriuscita o la riscoperta di talenti trascurati, di nuova comprensione verso gli altri e sensibilità in persone prima spesso chiuse e portate a un giudizio veloce se prevaleva l'emisfero sinistro del cervello che cerca di primeggiare e avere il controllo di tutto. Altre volte si trattava di persone di valore con prevalenza dell'emisfero destro ma con difficoltà a comunicare adeguatamente con chi detiene il potere non conoscendo come funziona il cervello dell'altro e la comunicazione, cosa che oggi può essere appresa da tutti grazie agli studi neuropsicofisologici sulle funzioni superiori dell'encefalo (Trimarchi 82) e sviluppando i lobi frontali nella loro capacità di valutazione e decisione cosciente e libera e quindi di un "io cosciente" in grado di guidare e gestire il comportamento della persona.

venerdì 13 marzo 2009

Le cose buone della vita

Cosa sono le cose buone della vita? Quelle che veramente ci fanno stare bene........
Quelle piccole cose che ci fanno vedere la vita con occhi diversi........
Aiutare il prossimo, aiutare chi è in difficoltà, aiutare chi sta male, più di noi, aiutare i piccoli ospiti di un canile o di un gattile, dare la speranza a persone che lavorano in queste strutture e che purtroppo nella maggioranza dei casi sono sempre volontari abbandonati a se stessi.........
E' sempre difficile entrare in un canile o in gattile la prima volta, si può restarne angosciati per giorni , come è successo a me quando sono entrata la prima volta in un canile, poi ti accorgi di quanto affetto ti danno e di quanto hanno bisogno questi poveri cani o gatti abbandonati che quando ti guardano con i loro occhioni tristi, ti fanno dimenticare le cose inutili che rincorriamo ogni giorno........
Queste sono le cose importanti della vita, poter dare un pò di felicità a chi pensa che non potrà più avere una famiglia o delle coccole o una passeggiata, oppure anche solo un pasto.........
Queste sono le cose che mi fanno stare bene, potere aiutare chi non ha parola, ma che si sa esprimere anche solo con lo sguardo.....

domenica 11 gennaio 2009

Dedicato a........


Dedico questo post ad una mia amica di blog, e in modo speciale alla sua Penny che ieri è venuta a mancare.

" Il gatto Fingal tornava a casa tutte le sere alle 21 precise, bussando alla finestra per farsi aprire.

Poco dopo la sua morte, i colpi alla finestra ricominciarono, divenendo così insistenti da indurre i proprietari ad aprire la finestra; fatto ciò, i colpi cessavano.

Più di una volta i membri della famiglia ebbero la sensazione di udire le fusa di un gatto provenire dal suo cuscino preferito.

Un giorno, un ospite in visita portò con sè il suo gatto siamese, il quale, avvicinandosi alla sedia sulla quale Fingal amava installarsi, drizzò il pelo sulla schiena, i suoi occhi sembrarono seguire qualcosa che si dirigeva verso la finestra.

Quando quest'ultima venne aperta , il gatto siamese, resosi evidentemente conto del fatto che l'occupante della sedia se n'era andato, si sedette sul cuscino vuoto."

(tratto da The psychic power of animals - Bill Schull - Fawett, Greenwich, 1977)

-Pensiamo al nostro gatto come ad una manifestazione, ad un frammento dell'Eterno Felino-

Da lassù sono certa che lei ti seguirà sempre........

martedì 6 gennaio 2009

2009


E così siamo già nel nuovo anno!

Spero sia migliore di quello che è già passato!

Perchè la nostra terra deve continuare ad esistere in questo modo!